Quanto è diverso il lavoro di un progettista meccanico, che sfrutta la stampa 3D?

Quanto è diverso il lavoro di un progettista meccanico, che sfrutta la stampa 3D?

Il lavoro del tuo progettista si rivoluzionerà, implementando una stampante 3D nella tua filiera produttiva?

Diversamente da quello che potresti pensare, ovvero che il passaggio dai metodi tradizionali alla stampa 3D sia doloroso e faticoso, il lavoro del tuo progettista non cambia molto, anzi, diventa più efficace ed immediato.

Se il ruolo del tuo progettista, oggi nella tua produzione è fondamentale, con l’arrivo di una stampante 3D diventerà indispensabile.

Anche questo passaggio, quindi, come molti altri, sarà senza ostacoli. Il tuo progettista 3D avrà le stesse mansioni del tuo progettista, che lavora con i vecchi macchinari: il suo compito sarà sempre quello di risolvere dei problemi, per trovare delle soluzioni, sfruttando i componenti meccanici.

A fine articolo ti darò un esempio pratico che ti mostrerà come viene svolto il lavoro su un componente meccanico da un progettista 3D

Lo strumento per risolvere i problemi meccanici, invece di essere il tornio o la fresa, è la stampa 3D.

Ciò che cambia è lo strumento produttivo, non l’obiettivo finale del lavoro.

Ovviamente ogni strumento ha le sue regole, le sue proprietà e le sue applicazioni. Mentre con i metodi tradizionali il progettista deve ragionare, partendo da un oggetto e togliendo le parti in eccesso, modellando quasi un blocco già esistente, come farebbe uno scultore; un progettista 3D può già progettare il componente come lo vorrebbe, creando dal nulla, qualcosa.

In questo caso: il progettista deve cambiare il suo modo di vedere il mondo e gli oggetti.

Invece di sottrarre e togliere materiale, il progettista 3D deve ottimizzare lo spazio, disegnando solo le parti del componente necessarie. È più facile farlo, che spiegarlo.

risparmiare tempo - guadagno - ottimizzare - azienda meccanica - stampa 3d

Se necessiti di un componente già cavo al suo interno, perché ti serve leggero e hai bisogno che dentro a questo canale ci sia un sistema, come un sistema di refrigeramento, il tuo progettista 3D può disegnare il pezzo già vuoto al suo interno o già intersecato con l’altro pezzo, che vuoi aggiungere.

 

Con la stampa 3D ottimizzi il lavoro, risparmiando in tempo, passaggi lavorativi e costi di materiale

Il progettista 3D non dovrà più:

  • sprecare materiale, che va tolto dal pezzo, perché è in eccesso. I costi sul materiale diminuiranno drasticamente;
  • perdere tempo ad assemblare più pezzi insieme;
  • limitare la propria creatività, perché in asportazione truciolo i componenti complessi non si possono realizzare;
  • sprecare soldi e tempo per fare e rifare prototipi vari.

ottimizzare - azienda meccanica - operatore meccanico - costi di produzione

Anzi, il tuo progettista potrà godere di altri benefici, che 

con i metodi tradizionali non può ottenere. Vediamo quali.

1) Geometrie impossibili in un unico passaggio produttivo

Il progettista 3D può produrre geometrie impossibili, ovvero componenti già assemblati, o cavi all’interno 

come dei tubi, oppure con delle parti complesse, intersecate l’una con l’altra.

Con una stampante 3D puoi produrre il tuo componente complesso in un unico passaggio produttivo, risparmiando sui costi e sui tempi.

3d4steel - azienda meccanica - metodi additivi - risparmio tempoIl caso studio finale ti mostrerà tutti questi dati, basati su un componente meccanico reale.

Come puoi vedere, questa velocità di produzione ti garantirà un vantaggio competitivo, utilissimo per riprendersi una crisi, come quella di oggi.

 

2) Componenti adatti all’applicazione meccanica

La qualità irrinunciabile che un componente meccanico deve avere è la resistenza alle oscillazioni. Con una stampante 3D ottieni dei pezzi con all’interno un reticolo alveolare, che rende il componente leggero, ma resistente. I tuoi componenti in acciaio, saranno resistenti, ma leggeri come i tuoi pezzi in alluminio, realizzati in asportazione truciolo.

Con la stampa 3D può realizzare componenti a peso ridotto, adatti ai cinematismi meccanici

 

3) Più controllo e precisione sulla realizzazione del tuo componente

Un progettista dei metodi tradizionali deve prima partire dal progetto di componenti CD e poi consegnarlo all’operatore di macchine utensili che, invece, ha il compito di interpretare le idee su carta del collega per realizzare il pezzo finito.meccanica traduzionale - operatore meccanico - disegnare - progettare

Il problema di questo metodo di lavoro è che allunga di molti i tempi e non permette un controllo preciso della produzione del pezzo.

Ognuno, infatti, ragiona a suo modo ed è impossibile che l’operatore di macchine riesca a realizzare l’idea finale, che invece vorrebbe il progettista. È vero, l’operatore segue un disegno, fatto di numeri e geometrie, ma la personalizzazione e l’interpretazione del mondo, è qualcosa che non si può categorizzare e che, volente o nolente, influenza il lavoro finale.

Come mi ha spiegato il mio progettista, non è sempre così semplice passare le informazioni ad un intermediario che capisca come deve essere realizzato il componente, secondo il modello virtuale dal quale si deve partire. Una stampante 3D, invece, prende il disegno CAD e lo elabora con la precisione tecnologica di una macchina, così l’interpretazione risulta fedele.

Non solo, con i metodi tradizionali il tempo che passa dal progetto alla sua realizzazione è lunghissimo, proprio perché c’è una mediazione fra l’idea, il progetto e un terzo che deve realizzarlo.

La stampa 3D velocizza la tua produzione meccanica ed elimina dei passaggi produttivi, che consumano il tuo tempo e i tuoi soldi

Con i sistemi additivi il progettista può avere il controllo del processo di realizzazione del componente fino alla fine e senza intermediari.

Il software CAD salva direttamente in un formato che la stampante 3D legge. Una volta “letto” il progetto virtuale del tuo componente, la stampante 3D lo realizza direttamente, senza passaggi intermedi o mediatori.

 

4) La tua guida per non perdere la rotta

Ora sfaterò un grande mito, una credenza sbagliata che devi subito cambiare:

un componente disegnato per i metodi tradizionali, non ha senso che venga stampato in 3D

Come ti ho già accennato, il progettista deve cambiare anche il suo modo di vedere gli oggetti. Una volta affinata questa capacità (abilità che io e il mio team 3D4STEEL insegniamo), il progettista diventa la tua bussola per non perdere la rotta e permetterti sempre di produrre in 3D i componenti idonei, che costino poco e che siano veloci da realizzare.

La capacità di capire se i componenti che vuoi realizzare, puoi produrli con la stampa 3D, senza rimetterci una valanga di soldi e di tempo, diventa una delle più preziose in azienda.

Un progettista 3D, quando si approccia ad un componente, si pone queste domande:

  1. Conviene a livello economico produrre questo componente con i metodi additivi?
  2. Conviene a livello finanziario?
  3. Ci metto meno a produrre questo componente con l’asportazione truciolo o con la stampante 3D?

Quando un imprenditore meccanico vuole accedere alla nostra analisi gratuita di un suo componente, che poi verrà stampato e verrà consegnato assieme ad un Report che mostra i costi e i tempi di produzione impiegati (ne vedrai un mini esempio nel caso studio finale), un nostro assistente tecnico si pone queste stesse domande per individuare quale componente meccanico stampare.

caso studio - 3D4STEEL - stampante 3DPer poter vedere da vicino il lavoro di un progettista, eseguito su un componente meccanico, puoi ricevere il gratis un caso studio, che ti mostrerà anche i tempi e i costi di produzione.

Come vedrai, abbiamo stampato con una stampante specializzata solo nella famiglia degli acciai, un componente meccanico, mettendo a confronto i costi e i tempi di produzione dello stesso pezzo, prodotto però con i metodi tradizionali.

Il risultato è stato incredibile.

Puoi vedere il caso studio e i risultati ottenuti, cliccando sul bottone in fondo alla pagina.

Se vuoi capire meglio come funziona l’analisi gratuita, troverai tutte le informazioni necessarie all’interno del caso studio.

You can’t to today’s job with yesterday’s methods and be in business tomorrow.

Ivano Corsini

Ivano Corsini

Fondatore e CEO di 3D4STEEL. Creatore del metodo CorSystem - Stampa 3D superveloce per la meccanica

Lascia un commento